Un alto italiano al Fatih Karagumruk: ufficiale, Biraschi lascia il Genoa

L’esterno lascia la maglia rossoblù per approdare nel campionato turco: si unisce a Viviano e Borini, ma anche a vecchie conoscenze come Biglia.

Considerando giocatori italiani e vecchi volti della Serie A, il Fatih Karagumruk potrebbe benissimo disputare il massimo campionato con Inter, Juventus, Milan e compagnia. La squadra di Istanbul, infatti, continua a portare tra le proprie fila interpreti della A, sia nati nella Penisola, sia reduci da esperienza calcistiche nella stessa. L’ultimo è Davide Biraschi.

Dopo aver salutato il Genoa, infatti, Biraschi approda a Istanbul, per divenire il nuovo centrale di Farioli, tecnico italiano (guarda un po’) del Fatih, attualmente undicesimo in classifica ma deciso a lottare per un posto in Conference o in Europa League grazie alla sua anima proveniente dalla Serie A.

Nel Fatih militano infatti Baniya, Borini e Viviano, mentre Bertolacci, tra i migliori in stagione, ha appena lasciato il club rimanendo comuqnue nel massimo campionato turco, al Kauserispor. Nel club delle megalopoli gioca anche la meteora dell’Atalanta, Pesic, attuale capocannoniere della Super Lig con dodici goal.

Non solo, visto che sotto Farioli ci sono anche Karamoh, Erkin e Zukanovic, tutti passati con alterne fortune in Serie A. In più il capitano risponde al nome di Lucas Biglia, visto in Italia con le maglie di Lazio e Milan prima di scegliere la squadra turca al pari di molti colleghi.

Biraschi era arrivato a Genova nel 2016 dopo aver giocato in maglia Avellino e da allora è riuscito ad essere importante risorsa per la squadra ligure: “Non è mai facile cambiare, anche quando si tratta di un “arrivederci”. Ed è ancora più difficile se lasci dopo 5 anni una Città che senti tua anche se non ci sei nato, una squadra la cui maglia senti cucita sulla pelle, tanti compagni e tanti amici. Avrei preferito andare via sapendo il Genoa in una situazione di classifica migliore, ma ho la massima fiducia nella squadra e nei Genoani e so che lotteranno insieme per avere il palcoscenico che questa piazza storica merita. Non ho altri rimpianti, so di aver dato sempre il 110% per questa maglia, di non aver mai risparmiato una goccia di sudore o briciolo di energia. Sono fiero di aver sempre dato tutto per il Genoa e sarò sempre pronto a farlo di nuovo”.

Nel 2021/2022, Biraschi ha alternato gare da titolare con diversi match osservati dalla panchina. L’offerta importante del Fatih, la possibilità di giocare con alcuni connazionali e lottare per l’Europa ha portato alla cessione: nuova avventura, in mezzo a tanti volti conosciuti.

Next Post

Marino ancora su Udinese-Atalanta: "Ci aspettiamo giustizia, campionato poco regolare"

Lun Gen 17 , 2022
Il dirigente dell'Udinese Marino continua la sua polemica relativa alla gara contro l'Atalanta, giocata nonostante i tanti casi Covid dei friulani.
P