Gaffe Verona: dimenticato il lutto al braccio per Mascetti

Gli scaligeri avrebbero dovuto indossare la fascia nera per commemorare la scomparsa dell’ex giocatore e direttore sportivo gialloblù, ma un disguido ha ritardato il ricordo nel primo tempo

Clamorosa svista in casa Hellas Verona nel corso del match contro l’Inter a San Siro. Gli uomini di Igor Tudor avrebbero dovuto indossare il lutto al braccio nella sfida contro i nerazzurri per commemorare la scomparsa di Emiliano Mascetti , ma a causa di una dimenticanza la fascia è stata indossata solo nel secondo tempo. Simeone e i suoi compagni, infatti, hanno giocato i primi 45′ senza le fasce, poi al rientro nella ripreso i simboli del lutto sono stati recuperati ed è stata onorata la memoria dell’ex giocatore  e soprattutto direttore sportivo dell’Hellas, anche nell’anno dello scudetto del 1985.

A scusarsi a nome della società è stato il presidente del Verona Maurizio Setti, che ai microfoni di ‘Dazn’ ha spiegato: “Chiedo scusa a tutti i tifosi e alla città. Purtroppo può succedere una dimenticanza, abbiamo dimenticato le fasce a lutto in hotel e abbiamo dovuto rimediare. Non posso fare altro che chiedere scusa alla famiglia Mascetti, alla città e ai tifosi. Sono rimaste in hotel e abbiamo dovuto rimediare”.

Next Post

Premier League, 32° giornata: goleada Chelsea, che tonfo dello United

Sab Apr 9 , 2022
Il Chelsea non ha problemi a battere in trasferta i Saints, così come vincono fuori casa anche Leeds e Brighton.
P