Deulofeu ancora nervoso, Cioffi lo assolve

L’attaccante catalano dell’Udinese scontento per la sostituzione contro la Lazio, ma l’allenatore minimizza: “Vuol dire che ci tiene”.

Gerard Deulofeu croce e delizia dell’Udinese. Contro la Lazio l’ex attaccante del Milan è tornato al gol dopo due mesi, ma è stato anche protagonista di un plateale gesto di disappunto nei confronti del tecnico Gabriele Cioffi dopo essere stato sostituito nel finale con.

L’episodio segue i vistosi segnali di insofferenza e le frequenti proteste nei confronti dell’arbitro di cui Deulofeu si è reso protagonista nel match perso 4-0 in casa del Verona.

“Sono arrabbiato per il cambio e per non aver vinto” ha ammesso Deulofeu ai microfoni di ‘Dazn’ al termine della partita.

Pochi minuti dopo, tuttavia, lo stesso Cioffi ha minimizzato l’accaduto: “Non ho mai visto qualcuno uscire felice. Meglio così, vuol dire che è vivo. Facciamo grande affidamento su Gerard”.

Il tecnico fiorentino ha poi parlato della delicate posizione di classifica della squadra: “Abbiamo le due partite da recuperare, ma vanno anche vinte. Vogliamo tirarci fuori il prima possibile e poi giocarci qualcosa in più”.

Next Post

Sarri smonta l'Europa League: "Se non ci fosse saremmo in alto"

Dom Feb 20 , 2022
L'allenatore della Lazio recrimina per le troppe partite dopo il pareggio di Udine: "Giochiamo troppo e non abbiamo il tempo di lavorare sui dettagli".
P